Ho visto


Ho visto nella mia città il solito maleducato andare in giro col cane e farlo defecare naturalmente, come tutti i cani defecano, davanti a negozi e quant’altro e fregandosene del residuo lasciato.

Ho pensato che mi piacerebbe venire a casa tua e defecare sulla tua tavola mentre è tutto apparecchiato e pronto da mangiare…

Annunci

Ogni figateddru di musca…


Dalle nostre parti si dice:  “Ogni figateddru di musca fa sustanza” che in parole povere significa che  “anche dalle piccole cose bisogna trarre beneficio e felicità”. Tempo fa, e precisamente il 27 dicembre, è successo un piccolo dramma per il mio carissimo amico Salvo grande amante degli animali, ha infatti una gran colonia di gatti, qualche cane, ha avuto in passato molti altri tipi di quattro e duezampe; il piccolo dramma è stato la scomparsa da casa di Jimmy, e vi lascio immaginare la disperazione di Salvo, che ha immediatamente tappezzato la città con i classici avvisi di scomparsa, chiesto aiuto a tutti gli amici e anche semplici conoscenti di avvisarlo in caso di avvistamenti. Nulla, Jimmy è un cane molto sveglio, quando vuole lui, ma ha un difetto: corre incontro alle macchine, ma non per attaccare ma solo perché le scambia per quella del “suo” Salvo, e questo è stato fonte di apprensione perché sarebbe stato capace di buttarcisi sotto. Qualche avvistamento nelle vicinanze (quasi) di casa aveva fatto rincuorare Salvo, ma nulla. Finalmente ieri sera la bella notizia: quattro amici comuni hanno avvistato Jimmy lungo una strada non troppo vicina a casa Salvo, anzi Jimmy era andato dietro al portone di una casa che Salvo aveva abitato in passato, l’hanno preso (anche perché amici pure loro di Jimmy) e lo hanno riportato a casa per l’enorme felicità di papà Salvo e dei nonni (i genitori di Salvo). Ringrazio anche io Fabio Florinda Francesca e Paolo per il lieto fine di questa storia che magari per voi non avrà grossa importanza ma è sicuramente grande per Salvo, famiglia e anche per tutti noi amici che abbiamo tirato un grosso sospiro di sollievo.

Questi criminali…


Un video caricato su YouTube nel quale si vede un agente di polizia che attacca uno scoiattolino con dello spray al peperoncino ha provocato un’ondata di proteste e forti discussioni nella blogosfera. Il poliziotto difende il suo intervento. Si è messo fra gli alunni di un istituto scolastico e l’animale perchè immaginava che il piccolo roditore avesse la rabbia. Attaccandolo con lo spray urticante avrebbe dunque solo cercato di tutelare i ragazzi dall’animale apparentemente malato.
LE PROTESTE – La curiosa vicenda, alla quale anche i grandi organi d’informazione Usa hanno dato ampio spazio, arriva dal Texas. La clip, che nel frattempo è stata cliccata quasi mezzo milione di volte, è stata ripresa da un cellulare nel cortile della scuola media Kimbrough, a Mesquite, cittadina della contea di Dallas. Il poliziotto sospettava che lo scoiattolo che si aggirava da qualche ora intorno all’edificio fosse stato colpito dalla rabbia. Dopo qualche tentativo di allontanarlo con le buone, è ricorso infine a più drastiche misure: ha preso in mano lo spray urticante in dotazione alle forze dell’ordine e lo ha indirizzato sul roditore. Tra le proteste e lo stupore dei presenti. Che, come si vede nelle immagini, implorano l’agente di fermarsi. Inutilmente.
«HA FATTO BENE» - Un’affiliata della Cbs, rivela che l’animale è stato portato in un centro veterinario dove è stato controllato e infine liberato in natura. A migliaia sono però i commenti al video, perlopiù arrabbiati, e le reazioni esplose attorno a questa vicenda. A lamentarsi anche i genitori dei piccoli. Ciò nonostante, sia la polizia di Kimbrough che qualche utente, difende l’operato dell’ufficiale: “Ha fatto la cosa giusta per proteggere i bambini.”
FONTE

COSA GIUSTA PER PROTEGGERE I BAMBINI? MA STIAMO SCHERZANDO? E CHE ERA UN PERICOLISISSIMO CRIMINALE?